martedì 5 febbraio 2008

Giovan Battista Marino. Che tipo!

( Ottavio Leoni, ritratto di Giovan Battista Marino)

È del poeta il fin la meraviglia
(parlo de l'eccellente, non del goffo):
chi non sa far stupir, vada a la striglia.

Poco fa, mi ha fatto pensare a Marino, sepoltissima reminiscenza, un delizioso post di Stefano Caffarri, sulla felicità del dono che NaturaBenigna ci ha elargito con l'arancia tarocco di Sicilia.

2 commenti:

Artemisia Comina ha detto...

consonanze: sto per dedicarmi a Juana Ines de La Cruz :)

papavero di campo ha detto...

spiriti liberi teste pensanti e cuori vibranti quante ce ne sono state, nella storia delle donne e dell'intelletto femminile, di anime precorritrici ante litteram.

grazie del tuo "la"

penso pure a un'altra mia beniamina a Frieda Khalo

e a Tina Modotti per restare ancora in zona

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.