giovedì 3 aprile 2008

Giovedì a pranzo a quel fantastico giovedì

A quel fantastico giovedì siamo stati molto bene, arrivati sul tardino dopo le due, con poche persone e poi rimasti soli, locale piccolo, servizio garbato-efficiente, un pianoforte per musica di sottofondo, del genere ambient o new age raffinato, un ricordo di Nyman, qualche eco alla Keith Jarrett, qualcosa alla Riley, insomma chi sia m’incuriosisce e lo chiedo, è Einaudi Ludovico un pianista patrio a me ignoto, ha a che fare con lo statista e con l’editore, infatti è nipote e figlio.

Il menù che scegliamo, uno tradizionale con gl’illustri cappellacci alla zucca (devo dire piatto superbo dai mirabili sapori) e l’immancabile salama che invece dell’immancabile purè si accompagna stavolta a sformatino di patate (buonino ma la salama davvero non m’entusiasma); l’altro menù lo scelgo di pesce: spaghetti di Gragnano con vellutata di canocchie vongole veraci e cime di rape (non mi piace ahimé, ha un gusto dolciastro disturbante, che non viene dalle canocchie che adoro tanto da metterle al di sopra dell’aragosta, forse da un’eccessiva carota) e un baccalà mantecato con una nota di peperoni dolci e con polenta (eccezionale, molto stretto, essenzializzato, diverso ma d’uguale bontà l’ho apprezzato solo all’Harri’s Dolci alla Giudecca);

per i cibi del territorio un rossese di Dolceacqua di Terre bianche 2005 e per i piatti di pesce un sauvignon Attems 2005;

per dessert una crema bruciata al cedro con gelato al caffè e cialda che è squisitamente strepitosa e una tenerella al cioccolato con strato di gelato alla crema, assieme ad un muffato( di cui non ricordo la denominazione) e ad un passito Albana (che ci ha ricordato Claudio Lolli che lo gradiva e lo citava ), infine un caffè ed un orzo per un’addizione di 95 euro in due, ah dimenticavo di commentare la squisitezza di una cremina al finocchio ed al sedanorapa che ci è stato offerto quale gradito antipasto.

(validissima segnalazione, merci dunque a Stefano Caffarri)

3 commenti:

frittella ha detto...

Vedo mia cara che te la spassi.Belle pietanze e vino eccellente,soprattutto i dolci!!!!
Ciao Frittella

Artemisia Comina ha detto...

la mia testa svagata mi ha poi avvertito che anche noi andammo una volta in questo ristorante; piacevole, davvero.

Anonimo ha detto...

Ciao! io non sono mai stata in quel ristorante ma vorrei andarci in questi giorni...che tipo di locale è? mi sembra dai commenti che sia piaciuto a tutti...grazie! claudia

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.