martedì 6 ottobre 2009

Un primo piatto con riso, spinaci in foglia, assaggio di cozze e morceaux di palamita







il riso è quello per il sushi (prima in ammollo per più di un'ora affinchè perda l'amido quindi risciacquato sotto l'acqua corrente per un paio di volte) fatto cuocere in acqua per il tempo dovuto di prosciugatura con un trito di dragoncello e menta ed a fine cottura lasciato riposare per altri cinque minuti;

gli spinaci in foglia cotti al vapore;

le cozze assieme alla palamita in un tegame antiaderente con un solo cucchiao d'olio e quattro cucchiai di vino bianco aromatico e un trito di dragoncello e di menta;

il tutto riunito a formare un piatto unico, senza alcun condimento tranne il sugo di cottura delle cozze e della palamita.


7 commenti:

zucca e rosmarino ha detto...

Ricco questo piatto: mare, terra...spezie...senza condimento alcuno se non quello di cottura...e poi gli spinaci in foglia che mi piacciono al punto da mangiarli crudi quando sono piccini picciò e teneri nonostante la croccantezza data da madre natura!Ho letto il tuo commento e son venuta a ringraziarti per l'emozione che ho vissuto scorrendo le parole,i pensieri... poi mi sono persa dietro alle cozze come un maschietto adolescente appresso alle sottane! Sorry! ;-)

papavero di campo ha detto...

Daria benapprodata!
poco fa t'ho fatto visita ed ho annusato buona fragranza di zucca in crostata, del resto il tuo nick è una dichiarazione d'intenti!
posso confessarti una cosa? a me 'sta Donna Hay mi sta sulle balle e non mi capacito del perché abbia tanti adulatori sarà il solito retaggio d' esterofilia, perciò mi piace che tu rimaneggi e intrugli a modo tuo mettendoci il tuo tocco!
Roux mi affascina ma l'uso smodato di burro mi disturba, insomma prendere spunto ma comunque fedeltà alla capa nostra!
quanto al seguire profumi e scie profumate e suggestioni reciproche sui nostri blog-tappeti-volanti la migliore ispiirazione ce la dà il cane! e tu ho visto che hai un nume di portentosa bellezza a tua disposizione (o tu alla sua ma c'est la meme chose!) e appunto per similitudine canina la salivazione ecco un verace modo d'apprezzare! certe ricette soprattutto quelle che vedo in casa d'altri m'inducono a salivare proprio come un cane! baubaubaauu!!

Anonimo ha detto...

non puoi farmi questo!Questo piatto E' buonissimo, io sono a dieta e le carote bollite mi stanno aspettando....non e' giusto! ciao papavero , quegli alberi parlano all'anima e non si puo' fare a meno di ascoltare ciao pap a presto carmen

simonapinto ha detto...

quel trito di dragoncello e menta mi avvolge particolarmente. Mi piacciono tanto questi tuoi piatti che già ti ho detto, sanno di "buono" vero- e ti vedo in veranda a cucire con la tua mamma: un'ikebana di famiglia che non ha paragoni

papavero di campo ha detto...

carmen ma questo è un piatto dietetico! 8un solo cucchiaio d'olio e tutto il resto al vapore)
carote bollite d'accordo ma un briciolo di companatico? dimmi!

simona, l'alternanza! sono nell'alternanza!

Anonimo ha detto...

infatti ho dato le carote alle galline sono uscita ho comprato le cozze e voila', ho mangiato senza sensi di colpa e stamattina alla bilancia il mio peso era ridotto!!!! attendo con ansia altri eventuali piatti salvavita! un grande abbraccio carmen

simonapinto ha detto...

preferirei non capire: ma conosco bene ...

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.