mercoledì 24 marzo 2010

Evento Nurzia. Le cose buone dolci dalla terra d'Abruzzo. Vediamole una per una. Le ferratelle. Coppetta di crema al limone con vessillo di ferratella









le ferratelle, così si chiamano nell'Abruzzo aquilano, nel costiero invece dalla mie parti le nominiamo "nevole" , m'è sempre piaciuto il nome nevola la sua poetica assonanza che sa di nuvola, in altri luoghi son dette pizzelle e cancellate,

è uno dei primi dolci fondanti del nostro lessico familiare, da sempre in casa mia è stata seguita la tradizione di questo singolare, simpatico e squisito dolcetto secco,

c'è un apposito attrezzo, ereditato dai nonni per fare le nostre nevole, uno stampo di ferro che imprime il pezzetto di pasta che vi si schiaffa dentro e che all'alchimia del calore del fuoco agisce la magia di restituire una sfoglia piatta secca che ha il contorno d'una nuvoletta,

mio padre che aveva gusti spartani le prediligeva ed ho vivo il suo ricordo di quando da anziano collaborava tenendolo lui il ferro sopra il fuoco e ci scherzava sopra sui tempi matematici secondo lui di posizionamento d'ambo i lati, giacché questo ferro preventivamente arroventato va girato dipoi, apponendo un lato per volta sulla fonte di calore,

le ferratelle Nurzia sono buonissime, mia madre che è qui con me, ha convenuto sulla loro bontà dicendo "sono ancora più buone delle nostre" meravigliandomi non poco perché le nostre le abbiamo sempre ritenute le migliori!

ma Sorelle Nurzia mie, col ben che vi voglio e testimoniandoVi che le ferratelle vostre sono molto buone, non abbiatevene a male se alle mie nevole, a quelle mie, reali e idealizzate che per l'appunto vanno a combaciare in un'unica indiscutibile idea e forma di Nevola, dedico un riguardo speciale, un ricordo un po' struggente un po' ideologico un po' maggioritario!

dapprima penso d'imbottire due ferratelle con la crema poi opto per una scelta più elegante, una coppetta di profumata crema al limone con vessillo di ferratella!





crema al limone:

faccio una crema pasticciera bianca, quella solo con l'albume di cui più volte ho parlato, la aromatizzo da subito a crudo con buccia aerea di limone grattugiato al Microplane,

porto a cottura la crema e pochi minuti prima della fine aggiungo un bicchierino e mezzo di liquore limoncello handmade ed alcune gocce di olio essenziale di limone (di provenienza del pregiato storico negozio di spezie Bizzarri di Via Condotta a Firenze)

l'esito è splendido! e con le ferratelle Nurzia il connubio virtuoso!


6 commenti:

fedeccino ha detto...

veleggerei volentieri con questa vela biscottata su un mare di lemon custard :) sto tentando di ordinare anche io, presa da solidarieta' femminile filo-abruzzese e da acquolina, ma non mi rispondono :(
C'e' un trucco per farsi aprire ? Una parola d'ordine ?
Un abbraccio ! Federica

papavero di campo ha detto...

federica anche tu contagiata!
strano circa la non risposta, hai mandato una mail a mara marinangeli? (l'indirizzo è in blog colombe) oppure hai telefonato?
nel mio caso una solerzia impeccabile: in un giorno e mezzo il pacco dall'abruzzo a fi,

un abbraccio di quasi buonanotte!

fedeccino ha detto...

Oh grazie, la mia assenza prolungata mi aveva fatto perdere parecchi passaggi, tra cui il blog delle colombe. Ora l'ho visitato ed ho inoltrato la mia mail all'indirizzo giusto. Recupero piano piano :)

Chiara ha detto...

...pensare che ho da tempo il ferro per fare le ferratelle...gioco di parole ...regalo ricevuto da un'amica abruzzese,un abbraccio

papavero di campo ha detto...

scommetto che non hai il tempo di usarlo il ferro per ferratelle! va a finir sempre così l'intenzione ci sarebbe il tempo manca

Artemisia Comina ha detto...

mannaggia mannaggia mannaggia questa crema con i soli albumi sempre la desidero e poi me ne scordo!! che aggia a ffa'? me la inchiodo su un'ala?

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.