sabato 19 giugno 2010

Le ciliegie qualità "ferrovia". Come realizzare un dessert alle ciliegie semplice & sontuoso






















lo stesso dessert con minime varianti,

il canovaccio prevede

Yoghurt

lo yoghurt greco, direi esclusivamente greco, il Total l'unico del resto, forse anche un bianco Muller allo zucchero d'uva che è niente male ma il greco resta l'imbattibile, per consistenza ( è colato) per l'ineccepibile prestazione e l'efficace versatilità, basta frullarlo -a mano va benissimo, con qualcosa e in tre secondi si trasforma in una crema pannosa, in un specie di gelato fiordilatte, una vera delizia da personalizzare come aggrada,


miele

il miele di acacia è il più adatto e comunemente reperibile,

ma siccome dispongo della melata ecco con la melata è uno sballo superiore, sapore del caramello, ricordo del castagno, sontuosità fatta sapore,

oppure il miele di castagno,

o di corbezzolo con la sua punta d'amaro,

il miele ogni miele è perfetto purché sia di ottima qualità e provenienza,

spezie,

le spezie di gradimento,
può essere la polvere di cardamomo o lo zenzero o della cannella tritata

oppure uno zucchero integrale aromatizzato alla lavanda che ho realizzato nel seguente modo: ho mischiato un po' del profumato zucchero grezzo Panela ai fiori novelli di lavanda, mixato tutto ed ottenuto un'accantivante zucchero fine di color beige e di forte fragranza di lavanda (*)

infine le ciliegie,

quelle che ho trovato al mercato centrale di San Lorenzo in questi giorni sono dette "ferrovia" sono duroni, appena un po'acquose dal gradevolissimo sapor vero di ciliegia e dal conforme look smagliante.

(*) alla novità della variante lavanda c'è chi s'è dichiarato repentinamente indignato " ah no! mi pare di star chiuso in un armadio con l'Orphea!

10 commenti:

Chiara ha detto...

cara Laura queste ciliegie che vanno in treno mi attirano assai, il tuo dessert golosissimo e semplice si dovrà fare....un bacione, buon we!

papavero di campo ha detto...

chiara te lo offrirei volentieri! fai conto che così sia.. ti piace ne sono certa!
buon w e anche a te di esplorazione and enjoy!

ps: ici il plait!

Ana Miravalles ha detto...

mmm che buone... ma lo sai perchè si chiamano ferrovia?

papavero di campo ha detto...

ciao Ana! no non lo so! la prima cosa che penso è che sia nata lungo la ferrovia! e penso bene giacché vado a cercare in wikipedia ed ecco che viene fuori:

"Le prime notizie della Ciliegia Ferrovia si hanno nel 1935. Il primo albero nacque da un nòcciolo di ciliegie vicino ad un casello ferroviario delle Ferrovie Sud-Est a circa 900 metri dalla periferia di Sammichele di Bari. Gli abitanti di questo paese la chamarono "Ferrovì" perché l'albero era nato a pochi metri dai binari, lungo il carraio che porta alla Masseria Sciuscio"

"La Ciliegia Ferrovia è una cultivar di ciliegio largamente coltivata in Italia"

un caro saluto!

Ana Miravalles ha detto...

Grazie tante, Laura!!!!
un carissimo saluto anche per te

dede ha detto...

Hai descritto il mio breakfast trasgressivo, quello che mi mette di buonumore e mi fa' sentire in vacanza: yogurt greco miele frutta più un altro qualcosa, a seconda dell'ispirazione.

accantoalcamio ha detto...

Mi piace saperne di più sui prodotti che la natura offre generosamente agli ignari...anch'io sono un'estimatrice dello yogurt greco che ritengo di per sè un dessert straordinario.

papavero di campo ha detto...

dede,
libera,

una frequentazione annosa ci lega allo yoghurt greco,
fedeli e interessate!

Anonimo ha detto...

Papavero che meraviglia, ciliege, yoghurt spezie e miele. Così semplice che ho già memorizzato tutto.
Ciao
Ape*

papavero di campo ha detto...

cara ape te ne intendi di nettare non ne dubitavo!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.