lunedì 18 marzo 2013

I miei haiku e i papaveri di febbraio 2013












I miei haiku di febbraio 2013 

nessun tributo
alla spensieratezza
ha perso il rosso

1 febbraio 2013

bianco silenzio
d'inammissibili ore
decolorate

1 febbraio 2013

Mare a boccate
qua non boccheggio. Arresa
rimodulata.

3 febbraio 2013

Crepuscolante.
Tramonto acceso. Alberi
scarnificati.

3 febbraio 2013

Mare d'inverno.
Una calma armonica.
Una provvista.

4 febbraio 2013

metto la pausa
al pensiero dolore
la pausa tolgo

5 febbraio 2013

in mezzo al petto
ecco una schioppettata
-tirata a salve-

5 febbraio 2013

una preghiera
rivolgo al cielo al tratto
dell'umanità

5 febbraio 2013


un esiliato
in se stesso abitante
stretto alla vita

5 febbraio 2013

sicut lux Phoenix
-post fata resurgo-
col sole in corpo

6 febbraio 2013

鳳凰星座の

granata dulcia
chicchi di melagrana
qual antitosse

6 febbraio 2013

voce che tace
instancabile danza
di vibrazione

6 febbraio 2013

tremito voce
lo stesso spazio il tempo
dell'emozione

6 febbraio 2013

di papaveri
perennemente incinta
la terra viva

7 febbraio 2013

rendere grazie
campo di papaveri
spazio del sacro

7 febbraio 2013

tra parentesi
tra spizzichi e bocconi
fuggiasco tempo

7 febbraio 2013

accenni cenni
pioggia delle parole
di sane follie

7 febbraio 2013

transfŭga tempus
schiaccia e stritola i sogni
ne fa polpette

7 febbraio 2013

Pensieri al caldo
nel pomeriggio urbano
in movimento.

8 febbraio 2013

luna ci vince
lunaticamente noi
abbacinati

8 febbraio 2013

ci stanno ancora
tanti fili perduti
da farne trama?

8 febbraio 2013

usare le ali
nessun ordigno in tasca
solo danzare

8 febbraio 2013

tè dolce ingoio
mi specchio nella tazza
dove mi trovo?

9 febbraio 2013

in questa notte
papaveri volanti
come tappeti

10 febbraio 2013

luna nascosta
farti desiderare
sembra il tuo scopo

10 febbraio 2013

luna complice
d'un gioco all'infinito
di luce e d'ombra

10 febbraio 2013

a quest'incubo
sfuggiamo in tutti i modi
eppur trappola

10 febbraio 2013

acqua gelata
che non diventa bianca
e livida aria

11 febbraio 2013

sognando neve
una morbida coltre
trasfigurante

11 febbraio 2013

orli di nubi
incoronano il cielo
il freddo punge

11 febbraio 2013

anche il tumulto
sta sveglio pronto lesto
a tumultuare

11 febbraio 2013

scombussolata
squinternata alias stramba
o sciroccata?

11 febbraio 2013

living and loving
-red lone poppy lofty-
surrendered

11 febbraio 2013

manca la neve
ridondante candore
l'eccesso bianco

12 febbraio 2013

prima rischiare
il fondo del barile
poi risalire

12 febbraio 2013

scende la notte
matrona dei silenzi
regina dei cuor

12 febbraio 2013

aria vitale
soffio inarrestabile
di primavera

13 febbraio 2013

l'alchimia rossa
distillando sostanze
è in gestazione

13 febbraio 2013

l'umore cangia
a seconda dipende
nuvola in fuga

13 febbraio 2013

profuma il dolce
la cucina inebriata
nessuna cenere

13 febbraio 2013

voce spiegata
come bocca baciata
sta nell' altrove

14 febbraio 2013

nodi al pettine
parole alla speranza
papaveri a me

15 febbraio 2013

Pioggia improvvisa.
Il vento sa scuotere
ogni torpore.

17 febbraio 2013

Rovi di spine
buttano roselline
vita intricata.

18 febbraio 2013

luna sospesa
s'intrufola sfacciata
per abbagliarmi

19 febbraio 2013

bianco onirico
la neve sulla terra
fecondo Inverno

19 febbraio 2013

preme il risveglio
assedia ogni angolo
di questa torre

19 febbraio 2013

aria di neve
l'inverno vuol vedermi
sprint a Venezia

20 febbraio 2013

aria di neve
l'inverno intende esserci
è suo dominio

20 febbraio 2013

Freddo di bora
su tagliami le guance
resisto e rido!

21 febbraio 2013

la città d'acqua
magnificenza fatta
bellezza ardita

23 febbraio 2013

la città d'acqua
un privilegio assurdo
sfida all'eterno

23 febbraio 2013

per ore insonne
a bagno di silenzio
vicino al sogno

23 febbraio 2013

Venezia fuori
ovattata notturna
nel letto d'acqua

23 febbraio 2013

a vita zitta
soggiace nell'incanto
quieta dormiente

23 febbraio 2013

passa la notte
d'un fascino puntuale
ambivalente

23 febbraio 2013

Notte finita
galleggiante sospesa.
Occhi di sole.

23 febbraio 2013

odor laguna
sa di buccia d'anguria
il verde magma

23 febbraio 2013

La notte bianca
sulla via ferroviaria
sfrecciando argento

23 febbraio 2013

senza la neve
scenario inverno scialbo
-la schiena duole-

25 febbraio 2013

sole un solicin
vedere i doni d'oggi
quante sintonie!

25 febbraio 2013

la luna piena
stasera sotto il nero
corrusco cielo

25 febbraio 2013

luna rossiccia
t'ho vista gigante fuor
delle nuvole

25 febbraio 2013

immaginando
il mondo fantastico
subito arriva

26 febbraio 2013

altro scenario
di liane di dolore
oscura morsa

27 febbraio 2013

la porta stretta
tempo interminabile
del percepire

27 febbraio 2013

quand'è dolore
non potere scappare
a me ributta

28 febbraio 2013

nell'esperire
il tempo del dolore
umana impronta

28 febbraio 2013

2 commenti:

marina ha detto...

Sempre più belli con spirito e disposizione d'animo diversi
Ma quando ti decidi a pubblicare?
Una persona che conosco scrive Keiryu, ma non hanno né la tua grazia né la tua profondità eppure li ha pubblicati!
un abbraccio, marina

papavero di campo ha detto...

cara marina grazie della tua attenzione costante ai miei haiku e del tuo apprezzamento che mi è così gradito!
gli haiku sono il mio diario quotidiano incanalati in un anelito di poesia, e non è l'esito la mia preoccupazione quanto il piacere di assecondare una pulsione irresistibile a tradurre nella forma di haiku pensieri ed emozioni.
Si mi piacerebbe pubblicarli! sai quante volte ci ho pensato, ma gli impedimenti oggettivi e una pigrizia strutturale che forse va a coincidere con poca ambizione mi hanno sempre lasciata alla vaghezza di desiderarlo..ma chissà che non mi dia una mossa e tu, cara, sarai una destinataria pregiata della mia futura futuribile piccola grande impresa!grazie! un bacio!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.