sabato 9 febbraio 2008

Baccalà in bianco con cavolo nero stufato e salsa tonnata


Un pezzo di baccalà già ammollato / il cuore di un cavolo nero / un filetto di tonno sott’olio / due cucchiaini di capperi / due acciughe sott’olio /mezzo limone: succo e scorza grattata / 100 gr di yoghurt greco / un ciuffo di prezzemolo riccio /olio e.v.o. q.b.

1) Lessare in poca acqua il baccalà per pochi minuti, scolare l’acqua e nello stesso tegame mettere olio d’oliva e.v.o. e far cuocere brevemente il baccalà rigirandolo almeno una volta;
2) Stufare in una padella antiaderente il cuore del cavolo nero a pezzetti con olio e sale, la cottura è veloce e la verdura si fa presto croccante;
3) Salsa tonnata: ho seguito la ricetta di Artusi con la sola variante di non mettere i tuorli delle uova sode, che ho sostituito con un etto di yoghurt greco, frullare con il minipimer tonno, capperi, l’agro di limone, l’olio, lo yoghurt, le acciughe e il prezzemolo. Infine sulla salsa già dislocata in salsiera la scorza grattugiata del limone.
4) Riunire baccalà e cavolo stufato, a parte accompagnando con la salsa tonnata.

2 commenti:

miscredente ha detto...

Da novizia del mondo blog non ho mai lasciato un commento e provo adesso stimolata dal baccalà. La tua ricetta sembra una bella variante al pur buonissimo baccalà con patate o baccalà alla fiorentina e la copierò. Il cavolo nero poi lo trovo nel mio orticello, quello di Seneca che non riesco a farmi bastare!
Hai un bel passo e sei molto laboriosa complimenti!

papavero di campo ha detto...

cara mis benvenuta nel mondo dei commenti! Il tuo primo molto mi onora!grazie dei complimenti, cui sono sensibile ma in special modo, grazie dell'attenzione che so tua, verso l'integrità e la naturalità perseguibili

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.