martedì 8 luglio 2008

Cuscussù con tre tipi di pesce e libere associazioni


dal mareweb:
le piastrelle arabosiciliane, la pittura parietale pompeiana, l'amato viaggiatore nelle mani del doganiere


by papavero:

Cous cous precotto, di Agnesi, prepararlo come si conviene (scaldare mezzo bicchiere d’acqua e due cucchiai d’olio, immergere la semola e far rigonfiare, poi brodo vegetale nella quantità propizia a tenere il cuscussù ben sgranato –e non una sorta di pappa-semolino!);

Sciacquare benissimo e sgocciolare una confezione di ceci già cotti e aggiungerli al cous cous;

Un pesto aromatico composto di mentuccia, aglio, qualche falda carnosa di peperone rosso, olive verdi denocciolate, manciata soddisfacente di capperi sott’aceto ben riammollati e scolati;

In olio e vino bianco ( Frascati secco) assoggettare ad una bella raggiera di pesto aromatico:

i filetti di pangasio

le cozze sgusciate

i calamari tagliati a rondelle e a tocchetti,

i tre tipi di pesce, cotti separatamente;

unire i pesci al nostro cuscussù e con un lungo filo d’olio buono spingere i sapori a coniugarsi in vista del meglio di sé!

6 commenti:

a.o. ha detto...

Ohh papavero... che magia sai fare.
a.o.

papavero di campo ha detto...

magia a buon mercato però magia!

Luca&Sabrina ha detto...

Ci hai profondamente colpiti! Sì, è cosa d'alta magia!
Baci da Sabrina&Luca

papavero di campo ha detto...

Sabrina e Luca ben approdati! un gentile saluto per voi!

Artemisia Comina ha detto...

che bel gatto...

papavero di campo ha detto...

un gatto a strisce
nell'esile musicchio
piglio selvaggio

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.