giovedì 2 ottobre 2008

Recipere. Il profumo. Rassegna di graditi commenti










fragranze maschili, non conosco distinzioni, le indosso quando e come mi va,

come nella moda e nel look le attrazioni sintoniche sono da correre a nutrire la molteplicità del nostro io,

ma bando alla ciancia personalistica,
alle amiche bloggers ed agli amici bloggers
che vorranno raccogliere, lancio la domanda di rito
" e tu che profumo sei?" o in altri termini "dimmi qualcosa di te nel linguaggio del profumo"


carissime/i vi invoglio?


RASSEGNA DI GRADITI COMMENTI


Fedeccino sua sponte ha rivelato le sue passioni profumate:


"Che interessante questa serie sui profumi !Io sono fedele, se mi affeziono ad un profumo non lo lascio per molto tempo. Qui mi pare di riconoscere Angel, che mi ha accompagnato a lungo negli anni '90. Anch'io sono passata da una fase iniziatica che comprendeva Mitsouko, che e' stato un punto d'arrivo, dopo passaggi fioriti da Diorissimo a Miss Dior, e classici di Hermès come Calèche. Di questi tempi ho scoperto le ambre (soprattutto quella patchoulizzata dell'Artisan Parfumeur, ma anche quella di Etro), e soprattutto Annick Goutal, e la sua Myrrhe Ardente, di cui non riesco piu' a fare a meno"

grazie Fedeccino che mi hai messo a parte di un'altra conoscenza:

la Maison profumiera di Annick Goutal cornucopia profumata d'eccitante curiosità e d'immantinente spinta all'agito.

Amalteo:

territori sconosciuti per me quelli dei profumi.sono biograficamante legato al pino silvestre vidal. lo usava mio padre e di lui ho nitidi ricordi di ormai una cinquantina di anni fa, quando ne metteva le gocce

Poteva mancare Aiuola Odorosa?:

Fedelissima, quasi monotona, nell'ambito delle fraganze.La prima Eau Fraiche di Rancé, fino a tardissimo, fino quasi ai sedici anni (agrumi, geranio, salvia, sandalo, ambra).Poi ancora e sempre acqua: Eau D'Orange Verte di Hermès (agrumi, legno, menta). A un certo punto mi innamorai del Romeo di Romeo Gigli a cui seguì il periodo americano con D.K.N.Y. di Donna Karan e Ralph (blue) di Ralph Lauren, e anche Romance sempre Ralph Lauren.Oggi indosso ancora le acque francesi (ma anche italiane)durante la giornata, ma per la sera... e per tutte le occasioni che richiedono un'aiuola lussureggiante, non c'è niente che mi faccia sentire meglio del mio profumo: 1000 di Jean Patou. Creato da Jean Kerléo, "naso" di Patou per trent'anni consecutivi, 1000 e a.o. sfoggiano la medesima data di nascita: 1972. Sarà per questo che stiamo così bene insieme?

La belle Auberge:

"
sai che è uno (Lolita Lempicka, boccetta a mela e tappo a picciolo) dei profumi preferiti da mia fglia Giulia? Ricordo di avergliene regalato una boccetta, contenuta in un delizioso cofanetto-carillon"


Dede
in un accento d’incrollabile fede:

"
Y di Yves Saint Laurent.Soltanto Y, dal giorno della sua prima apparizione fino a che ne esisterà una goccia"


La mercante delle spezie:

Mia madre negli anni 80/90 presa dalla frenesia da collezionismo,ha messo insieme una raccolta di piccolissime bottiglie di profumo che riprendono fedelmente l'originale,ora sono tutte in una vetrina a prendere polvere,però quando vado a casa sua,mi diverto a guardarle ;-)

Artemisia Comina:

interrogativo conturbante, poiché svela timori e tremori.
annuso, ma non uso profumi.
annuso cibi, non assaggio.
annuso rose appena ne incontro una.annuso erbe schiacciate.
annuso terra bagnata.
la doccia mi piace al profumo di agri, freschi agrumi e piccanti, dolci spezie, così come con quei profumi mi sono piaciuti i pochi profumi, maschili, che ho usato, che uso. fragranze fresche, piccanti, aperte.
ma le essenze, se sono appena un po' in crisi - una stanchezza, una fatica - mi hanno dato a lungo mal di testa.
quindi separazioni e timori più che uso e appropriazioni


Guja di Ricevere:

non potevo mancare...l'argomento è affascinante...da ragazzina c'è stato solo Obsession di Calvin Klein per un sacco di tempo...a pensarci ora...un profumo complicato...ho avuto il periodo Lulù di Cacharel (ma è durato pochissimo a dire il vero!), sono approdata a Moschino, e poi Oh de Moschino, ho avuto il mio particolarissimo periodo Joop!, e poi quello Angel di Mugler (che non ho mai abbandonato del tutto!). Adesso alterno Allure di Chanel, Aqua Allegoria di Guerlain Grosellina, e Mandorlo di Sicilia di Acqua di Parma, a seconda dell'umore e del momento della giornata. Mi piace anche Hypnose di Lancome. Sono tutte fragranze dolci ma non troppo...al sentore di frutta e di fiori...e mi piacciono per questo!



Le carte di Mauri:

...non ho un profumo preferito,o meglio,se devo scegliere mi oriento verso aromi freschi,quasi maschili...posseggo anch'io comunque una collezione di profumi mignon,memoria dei tempi passati;ogni tanto mi diverto a guardarli e odorarli riempiendo la casa di scie profumate...


Sciopina:

Dopo un lungo ramingare di boccetta in boccetta, otto anni fa ho avuto l'illuminazione e da allora non ho più cambiato. Allure di Chanel.

Romy:

"Dzing!" di Artisan Parfumeur è una scia di velluto e cartone, dietro la quale mi sono persa, fin dal primo incontro olfattivo. E poi, c'è un motivo speciale per cui l'ho eletto: mi ricorda il profumo della mia adorata gatta Schicchi, morbida un' aria di Puccini...


Vi ringrazio!

La nota personale e il pensiero originale queste le fragranze dell'incontro!


Artemisia, nel suo stile sagace e introspettivo mi dà il la per una riflessione doverosa:

l'essenza la fragranza la nota profumata oh certo la fascinazione che vogliamo.. invocando la misura, quel tocco equilibrato che non ci renderà partecipi ad un'altra sorta d'inquinamento!

Una scia lasciata può risultare terribilmente insostenibile o sfacciatamente invasiva.. e di donne e uomini che affogano nel profumo se ne incontrano fin troppo.

15 commenti:

amalteo ha detto...

territori sconosciuti per me quelli dei profumi.
sono biograficamante legato al pino silvestre vidal. lo usava mio padre e di lui ho nitidi ricordi di ormai una cinquantina di anni fa, quando ne metteva le gocce

papavero di campo ha detto...

è mitico il pino silvestre la sua boccetta pigna e anche la fragranza tipicizzata forte, oggi vero vintage e vero cult!

amalteo ha detto...

BOCCETTA A PIGNA!
ma sei fantastica. conosci anche questo oggetto di lunga durata!
mio padre ti sorride

a.o. ha detto...

Fedelissima, quasi monotona, nell'ambito delle fraganze.
La prima Eau Fraiche di Rancé, fino a tardissimo, fino quasi ai sedici anni (agrumi, geranio, salvia, sandalo, ambra).

Poi ancora e sempre acqua: Eau D'Orange Verte di Hermès (agrumi, legno, menta).

A un certo punto mi innamorai del Romeo di Romeo Gigli a cui seguì il periodo americano con D.K.N.Y. di Donna Karan e Ralph (blue) di Ralph Lauren, e anche Romance sempre Ralph Lauren.

Oggi indosso ancora le acque francesi (ma anche italiane)durante la giornata, ma per la sera... e per tutte le occasioni che richiedono un'aiuola lussureggiante, non c'è niente che mi faccia sentire meglio del mio profumo: 1000 di Jean Patou. Creato da Jean Kerléo, "naso" di Patou per trent'anni consecutivi, 1000 e a.o. sfoggiano la medesima data di nascita: 1972.
Sarà per questo che stiamo così bene insieme?

Grazie papavero per questa biografia olfattiva indotta.
odorosi ossequi
a.o.

dede ha detto...

Y di Yves Saint Laurent.
Soltanto Y, dal giorno della sua prima apparizione fino a che ne esisterà una goccia.

Lory ha detto...

Come profuma questo blog ;-)
Mia madre negli anni 80/90 presa dalla frenesia da collezzionismo,ha messo insieme una raccolta di piccolissime bottiglie di profumo che riprendono fedelmente l'originale,ora sono tutte in una vetrina a prendere polvere,però quando vado a casa sua,mi diverto a guardarle ;-)

Artemisia Comina ha detto...

interrogativo conturbante, poiché svela timori e tremori. annuso, ma non uso profumi.

annuso cibi, non assaggio.

annuso rose appena ne incontro una.

annuso erbe schiacciate.

annuso terra bagnata.

la doccia mi piace al profumo di agri, freschi agrumi e piccanti, dolci spezie, così come con quei profumi mi sono piaciuti i pochi profumi, maschili, che ho usato, che uso. fragranze fresche, piccanti, aperte.

ma le essenze, se sono appena un po' in crisi - una stanchezza, una fatica - mi hanno dato a lungo mal di testa. quindi separazioni e timori più che uso e appropriazioni.

papavero di campo ha detto...

ringrazio voi tutte!
ed Amalteo che ha portato la sua nota!

papavero di campo ha detto...

a lory anche benapprodata qui!

guja ha detto...

Ciao Papavero!non potevo mancare...l'argomento è affascinante...da ragazzina c'è stato solo Obsession di Calvin Klein per un sacco di tempo...a pensarci ora...un profumo complicato...ho avuto il periodo Lulù di Cacharel (ma è durato pochissimo a dire il vero!), sono approdata a Moschino, e poi Oh de Moschino, ho avuto il mio particolarissimo periodo Joop!, e poi quello Angel di Mugler (che non ho mai abbandonato del tutto!). Adesso alterno Allure di Chanel, Aqua Allegoria di Guerlain Grosellina, e Mandorlo di Sicilia di Acqua di Parma, a seconda dell'umore e del momento della giornata. Mi piace anche Hypnose di Lancome. Sono tutte fragranze dolci manon troppo...al sentore di frutta e di fiori...e mi piacciono per questo!
A presto.
Cristina

papavero di campo ha detto...

cristina con piacere ho inserito il tuo commento, grazie!

lecartedimauri ha detto...

...non ho un profumo preferito,o meglio,se devo scegliere mi oriento verso aromi freschi,quasi maschili...posseggo anch'io comunque una collezione di profumi mignon,memoria dei tempi passati;ogni tanto mi diverto a guardarli e odorarli riempiendo la casa di scie profumate...mauri

sciopina ha detto...

Dopo un lungo ramingare di boccetta in boccetta, otto anni fa ho avuto l'illuminazione e da allora nn ho più cambiato. Allure di Chanel.

papavero di campo ha detto...

Maurizia,ho aggiunto il tuo commento, grazie!


Sciopy: grazie della rivelazione circa la tua scia!

ROMY ha detto...

"Dzing!" di Artisan Parfumeur è una scia di velluto e cartone, dietro la quale mi sono persa, fin dal primo incontro olfattivo. E poi, c'è un motivo speciale per cui l'ho eletto: mi ricorda il profumo della mia adorata gatta Schicchi, morbida un' aria di Puccini...

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.