mercoledì 3 dicembre 2008

Wolfgang Amadeus Mozart - Le nozze di Figaro - Non piu andrai farfallone amoroso - Se vuol ballare -

Hermann Prey sings Non piu andrai farfallone amoroso




delle belle turbando il riposo Narcisetto Adoncino d'amor



Erwin Schrott - Le Nozze di Figaro - Se vuol ballare




se vuol ballare signor Contino il chitarrino le suonerò sìììì


Le nozze di figaro diramano emozioni.

Artemisia ci collega in particolare a questa aria:

"Non so più"

Non so più cosa son, cosa faccio
Or di foco, ora sono di ghiaccio,
Ogni donna cangiar di colore,
Ogni donna mi fa palpitar ...

Solo ai nomi d'amor di diletto,
Mi si turba, mi s'altera il petto,
E a parlare mi sforza d'amore,
Un desio, un desio ch'io non posso spiegar ...

Non so più cosa son, cosa faccio,
Or di foco, ora sono di ghiaccio,
Ogni donna cangiar di colore,
Ogni donna mi fa palpitar ...

Parlo d'amor vegliando, parlo d'amor sognando,
All'acqua, all'ombra, ai monti,
Ai fiori, all'erbe, ai fonti,
All'eco, all'aria, ai venti,
Che il suon de' vani accenti
Portano via con se, portano via con se ...

E se non ho chi m'oda, e se non ho chi m'oda,
Parlo d'amor con me....


Effeti correndo al dunque:


“Ah!corriamo,corriamo mio bene,
e le pene compensi il piacer “


Sciopina, aggiunge la malinconica aria della contessa:


“ Dove sono i bei momenti
di dolcezza e di piacer,
dove andaro i giuramenti
di quel labbro menzogner?
Perché mai se in pianti e in pene
per me tutto si cangiò,
la memoria di quel bene
dal mio sen non trapassò?
Ah! Se almen la mia costanza
nel languire amando ognor,
mi portasse una speranza
di cangiar l'ingrato cor ”


7 commenti:

auradanzante07 ha detto...

suoniamo qui
il chitarrino bello
per il contino

:)
aura

Artemisia Comina ha detto...

passioni di nunchesto, specie "non so più cosa son, cosa faccio..."; innumerevoli versioni.

papavero di campo ha detto...

aura,
artemisia,

ieri pomeriggio pioggerellina ronzante tenerissima nebbia fané e le nozze di figaro a rallegrare l'aere, che meraviglia! -quando è possibile concedersela-

artemisia & nunchesto:

godibilità al massimo!
cosa non si può ricavare dalle arie di quel genio!

"Non so più"

Non so più cosa son, cosa faccio
Or di foco, ora sono di ghiaccio,
Ogni donna cangiar di colore,
Ogni donna mi fa palpitar ...

Solo ai nomi d'amor di diletto,
Mi si turba, mi s'altera il petto,
E a parlare mi sforza d'amore,
Un desio, un desio ch'io non posso spiegar ...

Non so più cosa son, cosa faccio,
Or di foco, ora sono di ghiaccio,
Ogni donna cangiar di colore,
Ogni donna mi fa palpitar ...

Parlo d'amor vegliando, parlo d'amor sognando,
All'acqua, all'ombra, ai monti,
Ai fiori, all'erbe, ai fonti,
All'eco, all'aria, ai venti,
Che il suon de' vani accenti
Portano via con se, portano via con se ...

E se non ho chi m'oda, e se non ho chi m'oda,
Parlo d'amor con me....

Effeti ha detto...

Allegria e malinconia , amore per l'uomo con la sua fragilità,ricerca della felicità...

Ah!corriamo,corriamo mio bene,
e le pene compensi il piacer

papavero di campo ha detto...

la commedia dell'amore
"un ristoro al mio cor concedete!

e tutta al rassegna dei sentimenti

sciopina ha detto...

cara papavero mi compiaccio assai degli ultimi post e video. Non avresti potuto scegliere meglio di satie per verlaine e rimbaud. In una uggiosa giornata di fine autunno Mozart è l'ideale per "ristorar le pene"
Aggiungo la malinconica aria della contessa:
Dove sono i bei momenti
di dolcezza e di piacer,
dove andaro i giuramenti
di quel labbro menzogner?
Perché mai se in pianti e in pene
per me tutto si cangiò,
la memoria di quel bene
dal mio sen non trapassò?
Ah! Se almen la mia costanza
nel languire amando ognor,
mi portasse una speranza
di cangiar l'ingrato cor.

papavero di campo ha detto...

sciopy grazie di quanto aggiungi e del tuo feeling!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.