mercoledì 14 gennaio 2009

Un'arancia magistralmente pelata al vivo




















metti che un'arancia, un'arancia prestante sia nelle mani di Luciano, patron del Santa Caterina in quel di Vallombrosa, dove anda e rianda si va tanto volentieri, e metti che questa volta immortalo tutta l'operazione, metti che più d'una foto ti scappa sfocata ma poco importa, tanto quella magica experience della pelatura al vivo l'hai beccata in tutta la sua sapienza manipolatoria, il punto , visivamente, più eclatante è quando riesce, il manipolatore, ad estrapolare lo spicchio dalla due menbrane di separazione e voilà te lo ritrovi in tutta la sua luminosa nudità arancione! Se a tanta perizia fa seguito un annegamento degli spicchi nel Cointreau, eccovi assicurata una più che convincente full immersion nella piacevolezza degustativa dell'arancia!

11 commenti:

Artemisia Comina ha detto...

belle le mani al lavoro.

(e buono l'indirizzo).

Romy ha detto...

Non ci riuscirò mai....al massimo mi pelo al vivo un dito, il polso, il cinturino dell'orologio....ma lo spicchio non lo centro di sicuro! :-)

Gunther ha detto...

anche io sono sul livello che riuscirei a farmi solo karakiri, ma che maestria, ci hai regalato qualcosa di cui veramente vale la pene vedere

papavero di campo ha detto...

la perizia la maestria la padronanza del gesto ci vogliono per pelare un'arancia in maniera coreografica oltre ad un buon coltellino affilato!
ci ho provato credete ma la spazienza mi ha impedito di proseguire:))

Romy ha detto...

Laura... sei un mito! Da stasera nel mio vocabolario farò entrare, e per sempre, la parola "spazienza"! :-D

Artemisia Comina ha detto...

però senza la pretesa di fare dell'arancia un pallone areostatico e insieme di produrre quel bel nastro continuo che si arriccia nel piattino che attende, il solo intento di sgusciare dalla pellicina i nudi, trasparenti spicchi può essere premiato.

Ed anche il gesto di tenerla nella concava mano come in un nido mentre si procede non è male.

Mary ha detto...

Complimenti mica e facile come sembra ...questa è arte !

papavero di campo ha detto...

ma sì, coreografia a parte, nelle nostre cucine sappiamo pelare al vivo un'arancia tenendola in mano e con cura ripulendola di ogni bianca pellicina

a.o. ha detto...

lavoro di fino,... ma sono per la presa casalinga "a nido", ché a vederla così infilzata e denudata, la povera arancia, mi si stringe il cuore.

Urrà per gli agrumi.

papavero di campo ha detto...

omaggio coreografico ma sempre nell'amore per le arance!

maurizio di Enotria ha detto...

Laura !! era dai giorni dell'Alberghiera che non vede preparare l'arancia davanti all'ospite. Quante cose perdute, quanto mestiere sciupato. Grazie Luciano !

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.