domenica 15 marzo 2009

Un pollo anzi un gallo in forno con le patatine novelle: rustico piccantino!












un gallo, questo diceva l'etichetta, difatti ha carni più toste come quelle del povero cappone, è già a pezzi, l'idea è che andrà in forno, con le patatine novelle, e aromi canonici come il rosmarino, l'aglio rosso schiacciato in camicia, l'alloro, la sua caratteristica sarà il piccante, memore di un galletto di Gioia del Colle che il buon Veronesi ammannì, tantissimi anni fa in tivvù e che non ho mai dimenticato (quella ricetta era di lasciarlo intero pressato, molto nature cioè senza altre aggiunte e solamente insaporito di tanto peperoncino piccante).

Così è stato e il risultato pure questa volta s'è rivelato di una goduria appetitosa!
Questa è la storia di un Rustico Gallo Piccantino!

6 commenti:

Romy ha detto...

Ma perchè non riesco a fare un pollo arrosto decente? Lo faccio immancabilmente saporito, gustoso e...lesso! Per mangiare una croccantezza come quella delle tue foto, devo andare da mia suocera...io non ci riesco proprio! Ed è un mio grande cruccio, perchè non c'è niente di meglio che spolpare un coscetto così! baci :-D

Francesca ha detto...

adoro il galletto arrosto croccante e saporito è la mia goduria di palato in questi ultimi tempi! w w il galletto domenicale :)

Artemisia Comina ha detto...

mi ricordi - così, associando - una certa ricetta di una certa Amabile, amabile signora: pezzi di pollo impilati e serrati in pentola alta, alternati a patate condite con olio e tanti aromi, tutto ben serrato, un po' d'acqua, e poi a stufare...

papavero di campo ha detto...

romy, non ti credo micatanto! è una buona scusa per una trasferta fuori casa:)

francesca, e galletto sia!

Artemisia, a quando la verifica?

sciopina ha detto...

assoluta delizia...

papavero di campo ha detto...

se me lo dici tu! dopo le mirabilia dei piatti di sanpietroburgo, ne ho gran piacere:)

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.