martedì 14 luglio 2009

All' Enotria. Serata degustativa intorno al pesce spada accompagnato da Sauvignon e moscato, Vermentino di Maremma, Nerello fresco d'Avola e Sirah








































è la seconda serata della trilogia del pesce proposta da Enotria:

è di scena il pesce spada che nelle mani alchemiche della cuochessa Gilda ha trovato una giusta fine:

i filacci di crudo strepitosi nella morbidezza delle fibre, simili per sapore e tenerezza ad un carpaccio di carne tenerissima;

con Sauvignon e Moscato di Cerveteri Moss;

un cous cous di pesce spada che era tutto un mangiami-mangiami;

con Vermentino di Maremma Perolla 2008;

un tre volte spada tre:
alla griglia, marinato con salmoriglio, a sfincione

con Nerello fresco alias Nero d'Avola e Sirah Feudi San Nicola 2008;

mousse di pesche tabacchiera dell'Etna (una bonta di una tale bontà che mi fa scordare di fotografare! poi Gilda me ne porta due per la mia curiosità circa la tabacchiera, belle non c'è che dire, pesche bianche di grana deliziosa, mi vien di usarle come gioielliere scatola cioè portagioielli!)

con malvasia dolce delle Lipari





una cronaca della serata anche qui

5 commenti:

antonietta ha detto...

gnam gnam

Romy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Romy ha detto...

Come non inebriarsi, davanti ad un tale avvicendamento di sapori,di consistenze, di profumi? La magia è tale che persino i gioielli vivono di vita propria e se ne vanno a spasso...

papavero di campo ha detto...

romina mi piacciono gli ornamenti i ventagli le cose che prepara la cuochessa gilda tutt'assieme in un shakeraggio di divertissement,
sai noi bambine non cresciute!
dico noi o dico moi?!

Romy ha detto...

Noi noi! :-D

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.