martedì 13 ottobre 2009

Immagine e parola l’accadere inestinguibile d’un connubio




(disegno by Francesca Ballarini & Nina)


"memoria del tempo che mai più rende uguali le stesse cose,
per questo il velo ha tanto fascino, il velato, velare è più vicino al vero che spiattellare e svelare, forse perché rende più giustizia al tempo che appanna ogni cosa e rispetta di più la mutevolezza,
ah scusa ma oggi non reggerei la luce diretta!" (by papavero)


certi combaciamenti pur non espressamente sollecitati accadono di per sé quando viene acchiappata l’opportunità, implicita e felice d’una coincidenza e d’una sintonia;

questa piccola meraviglia è capitata pure a Ninafrancesca e a Papaverolaura;

una tessitura d’incastro tra parole pensate e parlate e segno traccia in-cartata;

ha un senso discernere l’appartenenza delle parole quando appare una trama comune?

Qui parlano nina e papavero: ha senso distinguerle?


“ Questo pomeriggio ho fatto in un lenzuolo di foglio tanti disegni e ne ho estrapolato uno e l'ho fatto parlare con le tue parole. E' un tra parentesi, dove dentro c'è affetto. E così è di Papavero ed è di Nina assieme!”

“ è il desiderio il motore della vita ma bisogna attrezzarsi, irrobustirsi all’essere addestrati altrimenti tutto scivola via, forse la nostra stessa parte angelica (o almeno quella che potrebbe averci a che fare) desidera farsi corpo e impicciarsi delle cose ma si fa irretire dal dubbio, dall’esitazione, dalle paure, e s’impantana nel conflitto.”

“ È una donna papavero, col lungo collo modigliani , ed è ibridizzata papera! La bocca grande e sensuale come due petali di papaveri uno superiore e l’altro combaciante inferiore , lo sguardo lungo e sognante e quelle parole sono appropriate, pensieri che mi sono scaturiti di getto e quando ciò ci accade hai visto quanto legame forte c’è con la nostra essenza sia essa fatta di paura o di speranza.”

“ Puoi postarlo tu, sono felice.. L'ho fatto per te, e subito dopo mi è balenato in mente che vorrei unire queste cose... Dedicare un disegno e le parole che mi son state scritte a insaputa, come commento: voglio farle accostare a un disegno, come unendo i tempi, come l'enorme tout se tien, che sia tutt'uno il pensiero su una cosa e il segno staccato che s'incontrano come due persone, e si completano. Desiderio angelico implicito anche in loro, di farsi carta e inchiostro...
vabè insomma ci penserò, una collezione a insaputa, dovrò pensare a un nome...”

“c’è una bellezza ed una forza negli scambi quando corrispondono a moti veri ed io acchiappo che tu mi dici “puoi postarlo tu sono felice” e che hai avvertito un’immediatezza tra segno e parola, una comunella inconscia perciò più vibrante e familiare tra due pensieri e due animucce sintoniche!”

“viva l'immediatezza tra segno e parola si si so cosa vibra dentro!”


Immagine e parola l’accadere inestinguibile d’un connubio,

ponte da varcare verso la sponda della simbolizzazione,

verso la riva inesauribile della pensabilità.

Anche noi lo facciamo! Anche noi attraversiamo!

E ci fa star bene!


12 commenti:

nina ha detto...

che bellezza, e che fortuna.

grazie, tu sai l'onore, che è poi una parola distante, perchè l'abbiamo già celebrata da noi.
un bacio,
Nina

papavero di campo ha detto...

uno scambio privato corre il rischio di amplificare la sua portata!
grazie al tuo cuore d'artista

Anonimo ha detto...

essere se stessi e' arduo ma attraversando il tempo ti accade di raccogliere fiori che non avresti potuto raccogliere in nessun altro tempo e luogo!Che bello un dono cosi' per un fiore! carmen

papavero di campo ha detto...

carmen il tuo contributo di pensiero arricchisce la nostra percezione..ecco il senso dell'amplificare,
grazie!

Artemisia Comina ha detto...

un saluto al connubio, all'intreccio, allo specchio.

papavero di campo ha detto...

Artemisia, tessitura sostantivo di genere femminile

simonapinto ha detto...

che bellezza trovarvi lì su quell'unica pagina e leggervi insieme -
un abbraccio caravelle compagne

papavero di campo ha detto...

cara pinta anche tu intenta a divagazioni

pinguil ha detto...

La sintonia... più è cercata e più diventa irraggiungibile.
Accade invece che la si trovi inaspettatamente e in quell'attimo esatto si diventa più "forti"...

nina ha detto...

@pinguil. è vero, più forti.

papavero di campo ha detto...

cara pinguil è bello sentirti,
sintonia come un dono allora, come l'amore del resto

a te e nina e a tutte noi buona giornata odierna!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

L'ho sempre detto, la vostra sintonia è sempre un regalo anche per me. Siete emozionanti, toccanti. E a volte mi mancano le parole per esprimere cosa provo quando leggo le vostre parole e vedo i disegni di ninetta.
Sappiate che mi emozionate davvero.
Un abbraccio ad entrambe
Alex

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.