mercoledì 10 febbraio 2010

Venezia. Vecchi caffè. Un papavero sui sacchi di caffè. L'antica torrefazione dal 1930. Marchi in rio terà San Leonardo. Al ponte delle Guglie














Sestiere Cannaregio al 1337 in rio terà San Leonardo la torrefazione Marchi

riprendo da web qualche nota:

"Utima bottega del caffè con licenza di torrefazione nel proprio punto vendita, nata dall’iniziativa di una moderna signora dell’800, Antonietta, che nel 1930 ha fondato la Torrefazione Marchi-Costarica, erede delle "Botteghe del Caffè" di goldoniana memoria, luoghi di ritrovo di poeti, intellettuali e artisti del tempo, in cui si discuteva di politica e costume tra una
tazza di caffè e di cioccolata. L’eccelsa qualità del caffè torrefatto nasce dall’accurata selezione dei migliori chicchi importati direttamente dai paesi produttori di caffè e dalla lavorazione artigianale che vanta circa ottant’anni di esperienza nel settore. Oggi come allora, la Bottega del caffè Marchi, si dedica alla torrefazione giornaliera del caffè, offrendo anche un esclusivo servizio bar."

storia della torrefazione Marchi e del loro caffè della sposa:


http://www.torrefazionemarchi.it/ita/pages/pressRoom/pdf/storia.pdf



ho fatto il mio acquisto di caffè della sposa con le sue otto qualità pregiate di arabica: Costarica / Colombia / Guatemala / Brasile / Haiti / Moka indiano monsonato / Moka etiopico / Salvador,

l'ho preso in chicchi, sta già impregnando lo stipo, ad ogni apertura di sportello via al libero sniffo!

nella bottega veneziana ho sorbito un caffè speciale scegliendolo alla crema di nocciola, prego di notare la magnifica espressione della signora al banco mentre lo porge, una summa che mi vien di definire "miscela austroungarica" una miscela forse di otto tipologie di qualità caratteristiche, ne ho individuate ben cinque la flemma, l'alterigia, la formalità, il distacco, la fierezza... !

e dell'errabondo papavero che ne dite? utile e diletto, piglia al balzo l'occasione per riposarsi e inebriarsi


7 commenti:

Romy ha detto...

...Secondo me nella miscela c'erano pure: la consapevolezza, il puntiglio, il senso dell'onore! ;-P baci

pinguil ha detto...

oh papavero che errando vai..

papavero di campo ha detto...

romy che acume!
ok su puntiglio e senso dell'onore,
la consapevolezza no altrimenti dovrebbe cadere l'automazione di molti di quegli atteggiamenti:-))


pinguil ciao papaverino!

Maike ha detto...

ciao,

voglio presentare la torrefazione ai miei lettori però non ho fatto delle foto. :( posso usare due delle tue foto? certamente con un link al tuo post qui! :)
saluti dalla germania

papavero di campo ha detto...

certo si e grazie d'averlo richiesto, segno e prova di correttezza, rispondo con piacere ai saluti teutonici con saluti italiani da firenze!
a risentirci!

Maike ha detto...

ecco: http://cultoda-guide.blogspot.com/2010/04/un-caffe-antica-torrefazione-di-caffe.html

:) grazie tanto

Anonimo ha detto...

volevo segnalare un iniziativa legata al mondo del caffè: il riciclo dei sacchi in juta per realizzare delle borse artigianali
www.webalice.it/a.mariaconforti

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.