giovedì 29 aprile 2010

Polpo e patate un classico. In più una salsa senapata








il polpo lessato come ho appreso da Paolo Petroni de "la vera cucina marinara" uno dei miei breviarii di scuola di cucina,

qui racconto la procedura di base,

le patate vanno lessate a parte (volendo si può metterle a bollire di già pelate, a guadagno di tempo e con un buon risultato facendo però attenzione a non passare il tempo di cottura evitando di stracuocerle),

non va disdegnato un accompagnamento di croccante sedano a crudo che ha funzione aromatizzante e di ripulitura della bocca dal pastoso dolce del tubero,

e ben ci sta l'acidulo d'agrume nella fattispecie d'una arancia tarocco a cubetti,

inoltre ho condito ogni cosa con una fluida salsa a base di senape di Digione (forte o delicata ma sì è uguale) stemperata in un gocciolo di vino bianco e con una bella quantità di olio buonissimo, se del caso con un'areatina di pepe bianco, e senz'altro con l'aroma di qualche buona erbetta, ad esempio il dragoncello,

è tutto! ed è sufficiente!


6 commenti:

Chiara ha detto...

mostro nei mari si placa nel piatto donandosi ai commensali....bella ricetta cara Laura,non avevo mai pensato di accompagnarlo con il sedano...un abbraccio

papavero di campo ha detto...

se ti piace il polpo col sedano ci sta d'un bene, provalo e mi dirai! buon fine settimana!

accantoalcamino ha detto...

Interessante questa ricetta, la proporrò a casa, ciao e grazie dei bei fiori!

papavero di campo ha detto...

benapprodata accantoalcamino piacere di fare la tua conoscenza!

nidia ha detto...

Come non rimanere deliziata da questo 'incontro'!Amo i fiori,gli haiku, l'oriente, i tocchi delicati di colore e i sapori autentici. Cara papavero di campo, complimenti!

papavero di campo ha detto...

nidia benapprodata!
porti parole gentili e te ne ringrazio! torna ancora!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.