venerdì 7 maggio 2010

Ikebana con una calla delle mie calle













la mia calla è stata generosa regalandomi tante calle,

ha avuto una fioritura precoce già in febbraio ed ancora con dovizia ne sta allestendo,

mi decido a coglierne una che metto in coerenza in un vasetto a corolla svasata

e mi diverto pure a un fascio di autoscatti stamattina subito appena alzata


5 commenti:

giulia ha detto...

E' davvero bella. Io non ho giardino ed è una cosa che davvero mi manca.
Ciao
Giulia

accantoalcamino ha detto...

Amo le calle, purtroppo quest'inverno malgrado la protezione non ce l'ha fatta..spero però sempre che da un momento all'altro spunti una foglia..ti diro! Intanto m'incanto guardando la tua. Ciao, Libera.

nina ha detto...

mi sono state regaltae delle calle disegnate, e immagino che ci scorra acqua anche lì come a venezia.
buon fine settimana papaverina,
nina

artemisia comina ha detto...

cara pap, mi hai fatto venire voglia di andare a fare biscotti :))

papavero di campo ha detto...

giulia mi manca tanto un giardino, il terrazzo si presta almeno ad un minimo di scena vegetale

ciao libera ecco come ti chiami,

nina, calla nautilus come dice aiuola quindi acqua di pioggia o di mare o di laguna!

artemisià -en francais s'il vous plait, allora io ci metto polvere di cardamomo e semi di senape, acquistati freschi freschi cioè secchisecchi qualche ora fa, si lo so che sei ben speziata ma questi son drogati papaverini!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.