venerdì 7 maggio 2010

Il cantuccio di Federigo a San Miniato. I dolci di Paolo Gazzarrini. Crostata di susine con pasta reale






metti una domenica in campagna, allagala di pioggia sonora insistente, bagnati i piedi nell'erba inzuppata, mettiti una kefiah in capo a mo' di feddayin rivisitato alla gaultier, datti da fare a fotografare il ciliegio giapponese o la vinca detta pervinca e pregusta di metterti a tavola con quelle buone cose che hai sbirciato essere pronte: i ravioloni maremmani di ricotta e spinaci con ragù di manzo e salsiccia, il pecorino fresco con dei baccelli molto tenerelli e dulcis in fundo, una crostata del Gazzarrini!

ullallà è una cuccagna con buona pace della Zoppelli e di Viarisio, ullallà l'adottiamo adesso!

la pasta reale è una carezza morbidamorbida sul palato, la marmellata - le fa da sé le marmellate delle sue crostate, pur essendo di susina c'ha un asprigno niente male che fa gioco nel contrasto alla dolcezza della mandorla, di Avola certamente!

l'esperienza degustativa di una crostata del Gazzarrini è

una riconciliazione,

una misticità fatta sacrale boccone,

una piena conversione al rimedio dolce,

una tregua alla battaglia,

una summa di tenera acquisizione che determina mitezza in cuore e buoni propositi a venire!

sembra aulico esprimermi così ma diversamente come sintetizzare il clou d'una esperienza palatale-papillare intensa?!

Ricordate l'essenza del pranzo di Babette? la sua morale filosofica?

ecco mi metto sullo stesso registro per ciò cui intendo andare a parare:

satisfaction and love!!


^ _ ^



felice e non solo! anche


\(^o^)/



(gioioso, per chi non lo sapesse)


5 commenti:

Anonimo ha detto...

papavero te l'ho mai detto che ti voglio bene?E' cosi'!Questa non e' una crostata e' un premio per la vita!!!!!!!Ti abbraccio forte Carmen

papavero di campo ha detto...

carmen i miei sproloqui dolci allora non sono una voce nel deserto!
anch'io ricambio bene e abbracci!
e passa quando puoi

dede ha detto...

e allora dillo che ti piace sfrucugliare il coltello nella piaga! mi sarei (condizionale) messa a dieta tre giorni fa

papavero di campo ha detto...

se dede si mette a dieta papavero che deve fa'?
digiunare come un bonzo?
a proposito di coltello nella piaga è tutto il giorno che ho una fame boia:-)

ps: cara dede mai avrei pensato ciò di te!!

giulia ha detto...

Che meraviglia... Davvero con crostate così ci si riconcilia con la vita.
Giulia

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.