domenica 27 marzo 2011

papaveri notturni -sono sbucati poc'anzi








i papaveri
dei sospiri notturni
non arde vento


6 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao papavero sai ho scoperto da poco che haiku ha l'accento sulla u finale .Ti ho pensato sono intenerita da tutti i tuoi papaveri colorati un abbraccissimo da carmen

papavero di campo ha detto...

carmen sempre un piacere quando ti fai viva, mi avevi annunciato i papaveri siciliani già in febbraio e qui ancora nemmeno l'ombra, quest'anno sono in ritardo e rimediamo evocandoli!

simonapinto ha detto...

felice primavera mia dolce caravella!

papavero di campo ha detto...

ma tu guarda!
è lei simonacaravellapinto, fin qui sospinta da vento di primavera, sono ben lieta di abbracciarti

da Sergio ha detto...

Che curioso blog che curi! Complimenti. Poi, sai, io son alto 1.95 e mia nonna mi cantava sempre quella canzone dei papaveri e delle papere. :-)

papavero di campo ha detto...

benapprodato sergio, grazie della visita, ho un attimo visitato il tuo blog c'è tanto da mangiare ed ahi io devo dimagrire ma torno a guardare ancora ( guardare gli altri mangiare ill gelato è un calzante modo di dire qui a firenze)

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.