martedì 21 ottobre 2008

Ciambellone aromatizzato al nocino






la ricetta è del nostro ciambellone di casa che recita:

4 uova (questa volta ho separato gli albumi dai rossi, ma non cambia molto se si usano intere)

200 gr. di zucchero

300 gr. di farina 00

un bicchiere di latte ( questa volta ho usato metà quantità di latte e metà di liquore nocino)

un bicchiere d'olio e.v.o. ( questa volta ho usato olio di mais biologico)

una bustina di lievito

di norma anzi tassativamente la scorza grattugiata di un limone ( questa volta no, per far prevalere il nocino).

Un dolce che ha la personalità di un buon dolce di casa, gradito a colazione, invitante con un tè.

7 commenti:

a.o. ha detto...

Mi sto trovando molto bene nell'usare l'olio di mais biologico, lo sostitusco al burro nei muffins e, pure io, nel ciambellone, al posto dell'olio evo.

Parla il "lessico famigliare" il ciambellone, per me è uno dei dolci più rappresentativi.

papavero di campo ha detto...

sì aiuola, la semplicità,
le piccole cose che si traducono in grande appagamento,

il burro che è dominatore nel mondo dolce, lo uso di rado, caso mai la margarina vegetale vallè che resta sempre morbida e la spalmi che è una meraviglia sulle fette biscottate

barbara ha detto...

Bello e buono dev'essere.. ho a casa tutto, tranne l'olio di mais... ma ho quello di girasole bio spremuto a freddo... lo preparerò senz'altro, grazie!

amalteo ha detto...

interessanti queste informazioni in tema di "oltre il burro"
ogni volta che propongo a luciana una delle ricette di artemisia, belle auberge, tua, di fabio picchi, di stefano caffarri e c'è scritto "burro" o "uova" vengono bocciate senza ma.
sul ciambellote ti ripeto (e ripeterò ad oltranza): la cucina italiana è il VALORE della nostra cultura.
è come la nona di beethoven: una vecchia amica mi diceva che in guerra la sentivano e dicevano che fin quando ci sarà questa musica la vita continua
in culo alla recessione dei lestofanti della finanza ai quali auguro di passare dalla bulimia alla anoressia

papavero di campo ha detto...

barbara di terre barbare ben approdata!

il dolce vedrai molto semplice ma davvero appagante



amalteo e luciana: il burro si può oltrepassare, le uova ridurle oppure lasciare un solo tuorlo e tutti gli albumi, cmq va detto che la vostra scelta rigorosa pur penalizzante riscuote la mia ammirazione riguardo a quella nozione di disciplina cui sono tanto riottosa!

manu e silvia ha detto...

Questi sono i classici dolci che piacciono a noi: focacce di casa, semplici, naturali e saporite!!
Che strano gusto con il nocino!! molto buono!!
Domani a colazione, o anche oggi a merenda sarebbe perfetto!!
baci

papavero di campo ha detto...

alle gemelle manu e silvia un caloroso benapprodate!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.