venerdì 9 gennaio 2009

Trippa alla papaveresca









mi piace molto la trippa!


ho voluto improvvisare: saltando a pié pari la tipicità toscana che vuole il battuto di carota cipolla e sedano, la tipicità romana che aggiunge la mentuccia, mi sono limitata alla cipolla bionda soffritta e ad un brodo vegetale per tirare a cottura (disponevo della bell'acqua verdognola di cottura delle cime di rapa), le varianti sono state la salvia, un bel rametto di salvia appena colta dal suo groviglioso cespuglione, e un'abbondante spargitura di peperone trito, nella versione sia dolce che piccante.


Il peperone trito! merita un capitoletto a parte! questo ci viene dall'accorta premura di mia zia G. dall'Abruzzo, ma prima di arrivare a triturarlo ce ne vuole, si parte dalla materia prima, i peperoni devono essere carnosi rossi belli come si trovano senza difficoltà al mercato e si sta parlando di mercati ancora parecchio naif, con le contadine le ceste le favelle incoraggianti e via dicendo, poi devono essere "incrollati" ah non so perché si dice "lu crollo dei piponi", messi quindi ad asciugare-essiccare in luogo asciutto, una volta che si siano disidratati e rinsecchiti debbono essere triturati, mia madre possiede una macchinetta a mano che li riduce a pezzettini né più grandi né più piccoli ma com'è giusto che siano!


questa trippa non ho voluto destinarla all'annegamento nel pomodoro, ma disponendo di bei pomodorucci li ho spellati e ne ho aggiunto in misura ragionevole che si vedano i frammenti qua e là, insomma come ben si vede nella dimostrazione fotografica!


In fundo il canonico cumulo di parmigiano che ci va sempre!

L'esito: una trippa cremosa insaporita dal peperone trito, profumata alla salvia, e leggermente piccante. Ah dimenticavo, tutte le volte che uso la trippa ho la fisima di sbollentarla preliminarmente in acqua acidulata d'aceto, poi la sciacquo e via all'uso che mi aggrada!


5 commenti:

nina ha detto...

posso permettermi?
'MMAZZA CHE BONA!
:D piccolo ma intenso raptus dialettale.

baci e gnam

Romy ha detto...

Mi unisco a nina....'MMAZZZA! Trippapaveramente eccelsa! Vorrei vederla, la macchinetta trita-peperoni: vado matta di tutti questi aggeggi! Baci :-)

papavero di campo ha detto...

ninetta e romy, anche a voialtre bimbe piace sto mangiarino!
bueno bueno:))

Elisa ha detto...

Noi pure essendo nel USA continuamo a fare il peponetrito con peperoni del nostro orto. La tradizione continua. A me pure piace la trippa.

http://casa-giardino.blogspot.com/2011/01/red-liquid-gold-aka-crushed-red-pepper.html

papavero di campo ha detto...

elisa molte grazie della visita!
che sorpresa inaspettata da un'abruzzese in america, il bello del villaggio globale, benvenuta qui!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.