martedì 17 marzo 2009

Yunnan Silver Hair - Tè verde di China

















Yunnan Silver Hair è uno dei pregiati tè verdi cinesi
,

viene appunto dalla regione dello Yunnan,

ha gusto fresco e dolce (dolce relativamente nella casistica dei tè verdi) e retrogusto persistente,

il tè verde è stata per me una sapiente iniziazione al gusto dell'amaro, l'amaro ha ben diritto di esistere, nella cultura alimentare taoista ha la sua esatta configurazione, per noi è più impervio riconoscergli il suo valore anche se figura, certo, nel nostro ventaglio sensoriale: c'è l'amaro della mandorla, l'amaro della cicoria, l'amaro del luppolo, l'amaro del corbezzolo..

con il tè verde però sono riuscita a entrare più consapevolmente nella conoscenza, nella pratica e nella valorizzazione dell'amaro,

ciò non toglie che una dolce marmellata di albicocche s'improvvisi lesta ricompensa alla dinamica degli opposti!

10 commenti:

Romy ha detto...

Cosa vedono i miei occhi! Il tè di cui parli è proprio uno dei miei prediletti...certo che il gusto amaro ha diritto di essere! Anzi...riesce spesso a smorzare e domare, ma anche ad esaltare e a valorizzare il dolce, che acquista un nuovo significato grazie all'unione col suo opposto! Bellissimi gli esempi di "amaro" che hai fatto...si vede che ami la vita, e che sai coglierne ogni aspetto, sempre, con profondità....Un abbraccio :-)

papavero di campo ha detto...

romy carissima! parlare di tè fra di noi è come parlare di poesia e non sto esagerando vero?

dede ha detto...

papavero caro (meglio cara? papavero cara), tu sei troppo vulcanica e io vorrei ma non riesco a tenermi in pari con i commenti

papavero di campo ha detto...

dede quando passi di qua mi fai sempre felice!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Ho iniziato a leggere il tuo post, poi mi sono alzata e sono andata a farmi una tazza di tè verde (anzi, un mix di tè bianco e tè verde) e ora rileggo con maggiore piacere.
Da quando ho smesso di bere il caffè, il tè verde è diventato un gradito appuntamento pomeridiano.
Baci
Alex

papavero di campo ha detto...

alessandra buona tazza di tè!
è un rito che ci fa star bene, dilata il tempo e ci restituisce la percezione di noi stesse, e lo sappiamo bene noi devote: favorisce i pensieri, li acchiappa, li amplifica, li allunga, li fa roteare in girandole e ghirigori e come può non piacerci tutto cio?!

pinguil ha detto...

papavero.. alla buona abitudine del tè non riesco ad avvicinarmi.. sarà che non ho ancora trovato la fraganza che mi scalda l'anima...

papavero di campo ha detto...

pinguil-ale!
le fragranze non mancano e qualcuna ti catturerà, prova l'oolong in un buon negozio di tè, puoi prendere anche soli 50gr, però devi usare la tazza da tè più bella che hai!

a.o. ha detto...

papavero, che allestimento, che classe.
m'incanta, tra tutte, la foto n.10 con la marmellata di albicocche che spezza il vortice celeste!!!


quanto mi piace!

papavero di campo ha detto...

aiuola, bella foto venuta per caso!scattare molto a volte ripaga:)
a presto!

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.