sabato 26 gennaio 2008

Abbazia di San Galgano

Sabato alle 11 un piccolo lusso, una sosta in assoluta privacy all'Abbazia di San Galgano, neanche un'anima, un sole caldo e colori saturi, la limpidità felice del tardo inverno o della prima primavera. Il luogo sacro senza il tetto ha sfidato una legge, ha sfigurato una configurazione, ha accorciato il contatto, misticamente un filo più diretto e un'altra percezione della finitezza, il temenos si è allargato si è dilatato, non servono ministri intermediari, alzi gli occhi in alto e l'alto c'è!

2 commenti:

Excalibur ha detto...

Spettacolare quest'Abbazia, l'architettura medievale non ha eguali!

papavero di campo ha detto...

ciao excalibur! davvero certi luoghi sono impregnati di qualcosa che siamo anche incapaci di definire

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.